Senti malessere dopo psicoterapia?

È un segnale che l’inconscio si sta mettendo in moto.

A volte sentirsi male dopo la psicoterapia è un dolore buono,

Come quello che si prova dopo un duro allenamento.


La parte più importante di te è quella che non conosci.

Essa è nascosta dalle profondità dell’inconscio.

A volte il malessere dopo psicoterapia è provocato dall’Io che non vuole separarsi da una struttura mentale a cui è legato.

Tu stai soffrendo perché sei troppo attaccato all’immagine che hai di te stesso.

È questo che fa soffrire.

Aver toccato durante una seduta di psicoterapia certi argomenti può aver sollecitato una reazione.

La sofferenza ha dunque lo scopo di sciogliere, nelle lacrime, un legame che in quella forma è ormai superato.

I ricordi non si cancellano ma si possono superare.

È a questo che serve la terapia EMDR.

Ricordare significa trasformare se stessi e aprirsi al nuovo, non fissarsi sul passato.

I ricordi che fanno male portano al loro interno l’energia del passato.

Spesso sono legati alla cosiddetta cognizione negativa.


Che cos’è la cognizione negativa?

È l’idea che hai sviluppato su di te in relazione all’evento.

L’interpretazione che tu hai dato a quanto accaduto.

Rappresenta cosa ti sei detto dopo che hai vissuto quell’esperienza.

È il blocco che vivi nel tuo presente e che probabilmente ti ha condotto fino a me.

Spesso le credenze negative che una persona si forma sono le stesse che le rispettive famiglie hanno contribuito a creare.

Ciò avviene spesso in modo inconsapevole.

Anche una presa in giro nata con l’idea di scherzare può avere un affetto pesante su un bambino.

Anche se questi ricordi ora che si è adulti non hanno un impatto così forte la fragilità del bambino influisce molto.

Un bambino è normale che sia fragile, dentro di lui è tutto in svolgimento.

Le persone solitamente considerano molte delle loro caratteristiche come se fossero tratti di personalità che non possono cambiare.

Non è così grazie all’approccio con la terapia EMDR.


Bravo psicologo a Padova.

malessere dopo psicoterapia

La psicoterapia ha lo scopo di potenziare le proprie risorse.

Per arrivarci però bisogna prima depurarsi.

Per questo alcune sedute possono risultare faticose.

Se hai provato malessere dopo la psicoterapia chiediti cosa l’ha smosso.

In questi casi è utile favorire i contenuti emersi.

Bloccare quel dolore opponendosi lo fa in realtà lievitare.

Talvolta il dolore va accolto.

Soprattutto se è un dolore buono.

Provocato dall’aver sollevato la botola del passato.

Un passato che racconta la tua storia.

Rivedendolo potrai reinterpretare i vecchi vissuti e cambiare prospettiva.

I ricordi non possono essere cancellati.

Essi sono archiviati in un angolo della nostra mente.

Possono cambiare però e smettere di essere dolorosi.

Attraversare quell’oceano richiede però un abile capitano.

Un bravo psicologo ti prende per mano per aiutarti ad andare oltre.

Ti aiuta a far riaffiorare il tuo lato sconosciuto.

Contattami

Quale percorso vuoi intrapredere?*

In quale studio vuoi fare il percorso?*


Contattami con WhatsApp
Inviami un messaggio...