Relazioni tossiche contatto zero:  come tagliare catene difficili.

In questo articolo ti spiego le relazioni tossiche contatto zero: come difendersi dalle relazioni tossiche.

Che cos’è l’amore  malato e come riconoscerlo e superarlo. Relazioni tossiche con narcisisti. Relazioni tossiche con borderline.


È stato intrigante. Sconvolgente e forte. Del resto oggi non sappiamo più come dovrebbe essere l’amore. Crediamo debba essere così. Come una bomba che esplode e ti fa dimenticare tutto. Così credi che finalmente sia arrivato il tuo turno. E ti lasci trasportare da questo sentimento. Ma ancora non sai dove stai per sprofondare. Quel coinvolgimento è droga. Sono relazioni che finiscono all’improvviso così come sono iniziate.

Mentre questo amore malato si consuma tu dentro di te cambi. Ti trasformi in una versione peggiore di te. Se eri una donna forte e sicura di te stessa diventerai ansiosa, debole e spesso depressa. Un uomo invece potrebbe diventare possessivo e controllante nel tentativo di prevenire gli scatti improvvisi.

Questo fanno la dipendenza affettiva e l’amore tossico.

Tu sei totalmente immersa nell’amore che il Borderline ti ha donato. Ciò che hai sperimentato all’inizio della relazione è stato così inebriante da farti credere che sarebbe stato sempre così. Ma a distanza di tempo sono arrivate anche le provocazioni e le litigate feroci. L’altro dopo averti portato in alto ti ha trascinato in una profonda grotta. Tu credi si possa riavviare quel nastro ma non è vero. Ecco perché vivi una relazione tossica. Certi amori sbagliati ti chiudono dentro casa. Non letteralmente ma creando vincoli e controlli. Sono persone che controllano ciò che fai. Dove sei e con chi. Persone che vedono come un nemico la telefonata di tua sorella. Ecco perché non puoi stare bene in quella situazione. Sei completamente persa.

Hai perso te stessa e anche il senso della realtà. È molto difficile comprendere l’assoggettamento mentale se non lo si è mai sperimentato. Quando gli amici ti invitano a lasciarlo/a perdere tu dici si. Di notte però prima di addormentarti il tuo pensiero arriva là. Là verso l’oggetto d’amore malato. Ti chiedi con chi sarà o chi sarà la fortunata dopo di te. E la notte trascorre in bianco mentre le tue energie vanno là. Magari ce la fai per qualche giorno. Poi basta poco: una storia su Instagram, l’averlo sbloccato o un messaggio suo che ti dice che ti ama. E ci ricaschi ancora e ancora. Mentre il tuo mondo diventa sempre più piccolo.

E sai perché? Perché tu stai concentrando tutta la tua visuale su quell’amore tossico.

Non hai più i tuoi obiettivi. Vivere quell’amore o tornare ai momenti d’oro con lui quello è l’unico obiettivo. Non fai altro che peggiorare. I tuoi problemi? Sono due essenzialmente.

Il primo: essere un’inguaribile romantica. Tu ci credi a quelle sue dichiarazioni d’amore sconclusionate. Ogni volta che ritorna tu dici a te stessa che questa è la prova che sei importante. Ma non è così lui ritorna per sapere se la sua presa mortale fa ancora effetto. Il secondo: sei testarda. E orgogliosa direi. Non accetti di dover mollare. Quindi continui imperterrita. Insisti inesorabile. Ma ti stai facendo del male.

relazioni tossiche contatto zero

Relazioni tossiche contatto zero: ecco cosa fare per difendersi dall’amore malato.

  • Chiusura di tutte le vie di comunicazione.

Comunicare con qualcuno che ti sta manipolando non ha senso. Soprattutto se ormai hai accettato che la fase del miele non tornerà più. Ciò include il blocco di telefoni, mail, chat, Facebook, WhatsApp e qualsiasi altro metodo con cui lui si possa collegare.

  • Evitare i luoghi in cui sai che potresti incontrarlo.

Non farne una questione di principio. Questa è una faccenda di sopravvivenza invece.

  • Evitare di avvertire i suoi nuovi contatti.

La tentazione è tanta ma sorvegliare i suoi nuovi contatti per capire le prede che tiene d’occhio non ti fa bene. Tu hai fatto la tua scelta. Hai scelto di andare oltre. Se ora vuoi diventare la giustiziera e andare a salvare altre donne.. Beh perdonami ma così non ti stai staccando affatto. E rischi di essere accusata di stalking. Sono affari loro. Mettitelo in testa.

  • Evitare le amicizie comuni.

Evita le amicizie comuni o di parlare con conoscenti di entrambi su ciò che fa o smette di fare. Taglia questi legami. Ogni volta che senti una i queste amicizie ci stai ricadendo. Arriverà quel momento nella vostra conversazione in cui sarà impossibile resistere alla tentazione. Così farai la domandina su cosa fa o come sta. Credimi la risposta ti farà di nuovo regredire. Sarà come rigirare il coltello.

  • Liberati di tutto ciò che te lo ricorda.

Non ha senso tenere questi feticci d’amore. Mettili in una scatola ma in garage. Basta foto in bella vista. Non ti fa bene mantenere traccia di questi ricordi. Non era una vera relazione d’amore ma solo una fiction ben orchestrata ai tuoi danni. È così che ci si libera di una relazione malsana.

Leggi anche questo articolo: Come riconoscere una relazione tossica e vivere una relazione sana.

Contattami

Quale percorso vuoi intrapredere?*

In quale studio vuoi fare il percorso?*


Contattami con WhatsApp
Inviami un messaggio...