Attacchi di panico nel sonno: svegliarsi di colpo nella notte.

In questo articolo ti spiego cosa sono, i sintomi degli attacchi di panico nel sonno. Come prevenire gli attacchi di panico notturni.


Sembrava una notte serena ma all’improvviso hai iniziato a sentire una certa ansia nel dormiveglia.

A volte ti accorgi mentre ti stai addormentando che qualcosa sta per accadere altre no.

Il finale però è sempre quello.

Ti svegli nel mezzo della notte con il cuore che batte forte, sudato.

Ti senti impotente e non riesci più ad addormentarti.

Il cuore batte forte e passano ore prima di riprendere a dormire.

Poi suona la sveglia ed è mattina.

Non sai darti una spiegazione di questi attacchi di panico notturni.

Quando si presenta l’ansia nel dormiveglia diventa difficile addormentarsi normalmente.

E si sa che da là il passo verso l’insonnia è a volte troppo breve.

Cosa sono e come si manifestano gli attacchi di panico nel sonno.

L’attacco di panico è un’improvvisa sensazione di ansia.

Sembra arrivare senza un motivo apparente.

Almeno alla persona che non ha abbastanza consapevolezza delle sue vere emozioni.

Una delle sensazioni più forti è legata alla paura di morire causata dal respiro accelerato.

La tachicardia e una forte sudorazione trasformano il proprio letto in un luogo non più sicuro e confortevole.

Possono essere presenti anche tremori e vampate di caldo o freddo.

Il dolore al petto rendono gli attacchi notturni difficili da sopportare.

Trovarsi nel proprio letto durante la notte e sentire di non avere il controllo di se stessi.

Inoltre proprio perché spesso la persona stava dormendo si trova in uno stato di sei incoscienza.

Ed è in questo stato di impotenza che la persona si sente spaesata senza capire bene cosa le sta accadendo.

Magari appena andato a letto ti sentivi rilassato.

attacchi di panico nel sonno

Le cause dell’attacco di panico nel sonno.

Gli attacchi di panico notturni possono essere curati e anche prevenuti ma chiedere subito aiuto è la soluzione migliore. Consultare un esperto psicoterapeuta e affidarsi ai suoi consigli sarà una buona pratica.

Ma qual è la causa di un attacco di panico? Cosa ci vuole segnalare la nostra mente? La presenza di forti ansie legati ad aspetti della nostra vita che vorremmo cambiare.

Il panico ci sta dicendo che alcuni aspetti di noi e delle nostra esistenza non stanno andando come vorremmo e questo ci fa sentire minacciati dal punto di vista emozionale.

Le cause di un attacco di panico potrebbero essere diverse: tra queste un forte trauma, la perdita di una persona cara, oppure troppo stress.

Capire quando arrivano e cercare di moderarli con un comportamento specifico riuscirà a migliorare la situazione in un periodo di tempo che varia a seconda delle situazioni personali.

Ma come prevenire gli attacchi di panico notturni?

La cura per gli attacchi di panico esiste ed è bene prenderla in considerazione, anche perché, se non trattati, gli attacchi di panico possono portare a disturbi psichici e altri problemi seri.

Quando si va a letto dopo una giornata pesante, che ha messo a dura prova il cervello e le attività motorie, sarà bene utilizzare qualche strategia di rilassamento.

Una volta distesi infatti tutte le energie negative che possono essersi accumulate durante la giornata potrebbero tornare  a galla.

Improvvisamente e senza nessun preavviso.

Per ovviare a questa tensione che precede le ore di risposo, meglio evitare di bere caffè, alcolici, e cercare di sistemare la stanza in maniera armoniosa.

Concediamoci un po’ di tempo per noi: basta qualche minuto di respirazione diaframmatica per recuperare un po’ di serenità. Alcuni recenti studi, infatti, hanno dimostrato la presenza di alcuni neuroni nel tronco encefalico sensibili alla respirazione. Un corretto modo di respirare può, dunque, funzionare da calmante naturale.

Superare gli attacchi di panico notturni si può, se vuoi posso aiutarti.

Contattami

Quale percorso vuoi intrapredere?*

In quale studio vuoi fare il percorso?*


Contattami con WhatsApp
Inviami un messaggio...