Consulenza psicologica per stress da coronavirus: quando ansia, panico ed isolamento possono diventare focolai pericolosi.

Cittadini, famiglie e bambini stanno vivendo un forte stress legato alla quarantena e alla paura.


Stiamo lottando contro un nemico invisibile ma pericoloso.

Non lo puoi vedere e guardi gli altri come se fossero possibili soggetti ospitanti.

Sappiamo che ci dobbiamo tenere a distanza.

Non toccare nessuno, non stringere mani  soprattutto tenersi a distanza, molta distanza.

Quali sono gli effetti di tutto questo?

Questi nuovi comportamenti stanno entrando nella nostra nuova routine.

Una routine confusa che non ha più alcun punto di riferimento.

A me per esempio manca svegliare mia figlia per portarla a scuola.

I nostri dolci battibecchi quando era lenta nel fare colazione.

Ieri non li avrei definiti dolci ma oggi si. Dolci.

E poi vestirsi per andare a lavoro e sentire i rumori della città.

Fuori ora mentre scrivo solo silenzio e qualche ambulanza che corre con la sirena inserita.

I suoni delle ambulanze ci fanno ricordare il pericolo ed il perché è necessario rispettare le regole.

Sono giornate complicate dopo più di due settimane chiusi in casa. Certo gradualmente ma ora per un tempo non del tutto definito.

La consulenza psicologica per stress da Coronavirus può aiutarti ad affrontare meglio le “limitazioni” a cui siamo sottoposti.

In questo momento di emergenza globale siamo impauriti perché gli scenari sono incerti.

Avremo un lavoro dopo tutto questo?

Così come lo abbiamo lasciato all’improvviso?

La paura ci sta abbracciando e sta andando a risvegliare i nostri punti deboli, quelli che solitamente teniamo nascosti.

Alcune persone non sanno neanche come tradurli questi timori.

Sanno però che ci sono notti in cui si svegliano all’improvviso.

L’OMS ci dice che è normale sentirsi tristi, confusi e spaventati durante una crisi.

Le paure e le limitazioni di questi giorni influiscono sul nostro stato d’animo.

Lo psicologo in quanto figura sanitaria riconosciuta dall’OMS è in grado di gestire le situazioni di ansia e stress collegate a questa emergenza sanitaria.

Questi cambiamenti nelle nostre abitudini di vita ci hanno sconvolti.

Lo stress alla lunga è inevitabile.

Fare i conti con tutti questi “NO”, non è così semplice.

Forse all’inizio ma quaranta giorni.. sono lunghi, interminabili.

Parlare con qualcuno di cui ti puoi fidare è fondamentale.

Lasciati aiutare a gestire la tua quotidianità.

Da quando è entrato in vigore il decreto “Io resto a casa” per il contenimento del contagio da Covid-19 le nostre giornate sono complesse.

Chi ha figli deve gestire la didattica a distanza per garantire che l’apprendimento continui anche di questi tempi difficili.

L’esposizione a eventi naturali stressanti in giovane età, sempre secondo l’OMS,  può favorire l’insorgenza di disagi mentali.

Costituisce quindi fattore di rischio per una serie di disfunzioni: dalle dipendenze ai disordini alimentari, dall’ansia alla depressione  passando  per le crisi di panico.

Penso ora a chi già stava soffrendo.

Come ha influito questa emergenza da Coronavirus sulle persone che già vivevano una depressione o una situazione familiare complicata?

Sembrerebbe che il 30% delle persone che già erano interessati da una condizione di disagio stiano ora manifestando nuovi sintomi.

Disturbi d’ansia e attacchi di panico sono in aumento.

Sono causati dalle restrizioni che stiamo subendo e da una paura incontrollata.

Penso alla paura di perdere le persone che amiamo.

I nonni, i genitori lontani che non vediamo da tanto tempo.

Sono sofferenze spesso silenziose in quanto coperte dal dover andare avanti, per forza.

Esse incidono in modo rilevante sul comportamento nella vita quotidiana.

Fobia, angoscia e paura ad uscire di casa rischiano di prendere il sopravvento e di farci perdere l’equilibrio.

Fuori dai supermercati assistiamo a persone che reagiscono alla paura del vicino con reazioni scomposte.

Penso alle persone che si sono azzuffate per accaparrarsi un posto in fila indiana migliore o per l’acquisto di una confezione di bistecche.

Guardiamo gli altri con sospetto: lo sguardo bieco nascosto dalla mascherina.

consulenza psicologica stress da coronavirusUna consulenza psicologica per stress da Coronavirus può aiutarti a contenere possibili attacchi di panico, di fobia e di ansia generalizzata.

Un panico generato nelle persone a causa di un evento così improvviso.

Non eravamo pronti a sconvolgere tutto ma ora bisogna reagire.

Ora è il momento di attuare strategie innovative per far fronte a questa situazione.

Lavoriamo insieme per strutturarle e non farci travolgere.

Non permettere a questa onda di paura di acchiapparti.

Affrontiamo questo nemico e ciò che sta generando.

Non me ne starò con le mani in mano.

Come operatore del benessere posso aiutarti a stare meglio.

Siamo isolati nelle nostre case ma non dobbiamo sentirci soli.

Ti ricordi? #distantimavicini.

Richiedi un supporto psicologico per aiutare a vivere ai tempi del Coronavirus nel rispetto delle direttive vigenti.

La minaccia è reale ma va gestita perché questa emergenza può essere superata.

Impara a chiedere aiuto per la tua salute mentale.

Non lasciare che lo stress da coronavirus arrivi al limite.

Possiamo agire prima e gestire questa emergenza assieme.

La consulenza psicologica online oggi è la nuova frontiera della psicologia moderna.

Approfondisci qui come potremmo lavorare assieme.

Contattami

Quale percorso vuoi intrapredere?*

In quale studio vuoi fare il percorso?*


Contattami con WhatsApp
Inviami un messaggio...